- A.R.S. Associazione Rex&Sphynx Italia -


Vai ai contenuti

Sphynx

Varie > Razze Gatti Rex

................................................................................................................................................................................................................

Origine, standard, carattere e cure dello Sphinx

SPHYNX

Origine
L'origine di questa razza è ancora poco conosciuta anche se fin dall'antichità troviamo traccia di gatti e anche altri animali (p.e. topi e cani) privi di pelo. La razza è frutto di una mutazione genetica del tutto spontanea, dovuta alla comparsa del gene denominato “hr” (dall'inglese hairless cioè senza pelo). I primi tentativi d’allevamento ebbero inizio in Canada nel 1960, successivamente nel 1978 l'alle-vatore olandese Hugo Hernandez iniziò a selezionare la razza con l'ausilio di due gattine nude Punkie e Paloma, che furono le capostipiti della linea Europea della razza Sphynx. La nostra associazione (A.N.F.I.-F.I.Fe) ha riconosciuto lo Sphynx come razza e ne ha fissato lo standard solo dal gennaio del 2002.


STANDARD

ORECCHIE: triangolari, larghe alla base, ben erette, arrotondate ai bordi, più grandi possibili e prive di pelo.

OCCHI: grandi, molto espressivi, a forma di limone, leggermente infossati nelle orbite, possono essere verdi, arancio, gialli, azzurri in conformità al colore del mantello.

TESTA: leggermente triangolare, più lunga che larga, gli zigomi sono sporgenti, lo stop appena segnato, un accenno di pelo è presente alla radice del naso.

COLLO: lungo e sottile

CORPO: snello, ma muscoloso con un accenno di pancia, assolutamente privo di pelo, con la pelle liscia e morbida al tatto (come un panno di camoscio).

PIEDI: piccoli e ovali, il colore dei cuscinetti è conforme a quello del mantello, i polpastrelli sono molto spessi e danno l’impressione che il gatto cammini su dei cuscinetti ad aria.

ZAMPE: lunghe e sottili, quelle posteriori sono leggermente più lunghe, le cosce sono muscolose.

CODA: lunga, sottile, può avere un ciuffo di peli sull'estremità (come nei leoni)



CARATTERE E CURE

Lo Sphynx è un gatto molto particolare sia per il suo aspetto singolare che per il suo carattere dolcissimo e molto vivace; le rughe (più evidenti nei cuccioli) gli danno un aspetto buffo e tenero. Al tatto questo gatto risulta morbido e caldo; per mantenere la sua temperatura corporea mangia molto e spesso. E’ un gatto molto vivace e allegro, dotato di un intelligenza acuta e pronta e di un ottima memoria, adora la compagnia dei membri della sua famiglia umana, degli altri gatti e anche dei cani con i quali ama moltissimo giocare. Detesta la solitudine, ed è adatto a chi desidera un gatto super affettuoso, che fa praticamente le fusa in continuazione.
Nonostante l'aspetto forse un pochino fragile lo Sphynx è un gatto robusto, che non necessita di cure particolari. Poiché suda anche sul corpo sarà bene tenerlo pulito con un bagnetto con acqua tiepida e sapone neutro ogni due settimane circa; le orecchie grandi e prive di pelo, vanno pulite una volta a settimana con delicatezza, le unghie spuntate ogni due settimane circa. Una particolarità curiosa è che, pur amando molto prendere il sole, lo Sphinx, specialmente se di colore chiaro, si scotta pertanto la sua pelle va protetta durante la stagione estiva con una crema solare ad alta protezione (meglio se analegergica per bambini) Come i Rex presenti a questa esposizione, anche lo Sphynx è un gatto d'appartamento, e come loro può essere abituato a camminare all’esterno al guinzaglio.

................................................................................................................................................................................................................

Home Page | Chi Siamo | Fototeca | Articoli | Varie | News | Links | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu